Introduzione al social media marketing

Usare i social network per il lavoro significa sviluppare molte conoscenze orizzontali e verticali: conoscere il funzionamento dei canali, aver sviluppato capacità creative, comprendere i meccanismi del social media marketing… insomma, creare contenuti creativi ed efficaci per i social media non è un gioco da ragazzi!

Il Social media marketing (SMM) è una tipologia di marketing online che usa (o usa anche) le reti social.

Grazie ai canali social si può implementare la visibilità, il coinvolgimento del pubblico, aumentare i lead, creare una community, alimentare le conversazioni, creare storytelling legato al proprio brand… Sono davvero molti i vantaggi dell’uso dei social media nella conduzione di campagne pubblicitarie.

social media manager per instagram

Cosa fa il social media manager?

 Con l’evoluzione e la digitalizzazione, si sono delineate nuove professioni, inesistenti in passato: il social media manager, l’ads manager, il digital media strategist, il content creator, l’influencer, il brand ambassador; solo per citarne alcune.

Queste figure si occupano tutte, ma con scopi e modalità diversi, di: pianificare, programmare, gestire e revisionare post sui canali social.

Il social media manager freelance o nelle piccole agenzie di marketing, spesso si occupa di tutto.

Diciamo la verità: essere un social media manager è un lavoro impegnativo, stancante e talvolta frustrante che richiede doti di costanza, motivazione, organizzazione, creatività e analisi.

Raggiungere gli obiettivi prefissati con il cliente e avere feedback soddisfatti però ripaga di tutti gli sforzi!

Sei tu a gestire i tuoi profili social?

 Se sei tu però a gestire i tuoi profili social questa guida ti potrà essere utile per iniziare da zero a muovere i primi passi sui social network ma anche se hai già iniziato e vuoi ottimizzare il rendimento.

social media manager in diretta streaming

Parleremo anche di come creare contenuti da pubblicare sui social media che sappiano coinvolgere il tuo pubblico e mostrare i valori del tuo brand e della tua azienda! Questo significa anche scattare fotografie e registrare video in modo abbastanza decente!

Partiamo subito da alcuni concetti generali di marketing da tenere a mente quando si fa social media marketing

Trasmetti il valore

 

Contenuti di valore

 Il valore è ciò che definisce l’importanza, la qualità e l’efficacia.

Cosa significa quindi contenuto di valore?

 Il contenuto di valore è quel contenuto che emerge e si differenzia da tutti gli altri presenti nella rete.

I contenuti di valore sono contenuti originali che rispondono alle reali esigenze del pubblico. E che gli utenti, naturalmente, apprezzano.

Facebook, Instagram e tutti gli altri social network ci inondano ogni giorno di foto, video e informazioni e in noi ormai si è creata una sorta di indifferenza verso la maggior parte dei contenuti.

 Viviamo in quella che, i professionisti della comunicazione e della sociologia, chiamano “infosfera“, inglobati e assuefatti dai canali che ci inondano di messaggi.

 I buoni contenuti bloccano il cosiddetto “scrolling” (movimento del pollice dal basso verso l’alto) e catturano l’attenzione del pubblico.

Aiuta il potenziale cliente in modo concreto, fagli capire che cosa davvero puoi fare per lui, fai trasparire la passione che ti ha portato ad aprire la tua attività.

 

Il valore aziendale


Il valore aziendale, il valore del prodotto, il brand, se comunicati con efficacia, permettono di allinearsi con il giusto pubblico e differenziarsi dai concorrenti.


Non ci dilungheremo sugli aspetti fondamentali di avere un brand, forte e carismatico (l’abbiamo fatto in altri articoli),

 Ma:

 a) se avete investito nella vostra immagine aziendale è venuto il momento di applicare le linee guida.

 b) se non avete un brand che rispecchi i valori aziendali, il prodotto, il posizionamento; capace di comunicare con il pubblico difficilmente riuscirete a distinguervi e ad emergere. La strategia usata deve tenere conto di questo aspetto. In questo caso potete iniziare a progettare un logo distintivo ma un brand è un’entità molto più complessa e elaborata.

 

Social media marketing: crea la tua strategia

 Abbiamo capito cos’è un contenuto e vedremo più avanti, come creare un contenuto di valore. Per ora siamo solo all’inizio del nostro viaggio verso una gestione migliore dei tuoi social network!

 Prima di iniziare con la creazione dei contenuti infatti è fondamentale definire una strategia per i social media da seguire.

La strategia è il faro nella rotta del social media manager.

 

 La tua strategia per i social dovrebbe derivare dalla tua più ambia strategia di marketing che hai (o dovresti avere) definito nel tuo piano di marketing.

 Ecco gli step fondamentali per iniziare a pianificare una strategia:

 

1. Definisci il tuo target

 La prima cosa importante per creare contenuti che possano attrarre i potenziali clienti, è comprendere chi è il pubblico di riferimento. Solo conoscendo il tuo pubblico puoi sapere di cosa ha davvero bisogno e, quindi, aiutarlo.

 Facciamo un esercizio per delineare il tuo pubblico… scrivi le tue risposte nei commenti!

 A chi devo rivolgermi per… (es: vendere il mio prodotto o servizio)

 La sua età? Dove vive? La sua professione Cosa fa nel tempo libero?

Su quale piattaforma è più facile incontrarli? 

Puoi essere più specifico o più generico ma 

non devi mai ignorare il tuo pubblico!

Una volta che avrai chiaro il tuo pubblico e avrai informazioni su di lui, potrai iniziare a capire come risolvere i suoi problemi, attirare la sua attenzione con i contenuti più adatti.

 

2. Piano editoriale (PED) e calendario editoriale per i social

 Spesso questi due termini vengono erroneamente usati come sinonimi, ma il calendario editoriale e il piano editoriale hanno due funzioni diverse.

 Ogni social media manager gestisce i file in modo diverso ma la sostanza e lo scopo non cambiano: organizzare la pianificazione dei contenuti e organizzare il proprio lavoro aiuta a ridurre al minimo la possibilità di errore (e lo stress).

 Si può pensare al piano editoriale come la mente. Il piano editoriale serve a pianificare i macro-contenuti e gli argomenti che si vogliono condividere sui propri canali online.

 I Piani editoriali sono usati anche per gli articoli dei blog, le newsletter, le sponsorizzate a pagamento e tutti i contenuti digitali.

 Il calendario editoriale è invece il braccio, un vero e proprio calendario dove vengono definiti giorni e orari per la pubblicazione del contenuto.

 Questi strumenti servono a pianificare e programmare anche il copy, il testo della caption, e il contenuto visivo preparato per il post (immagini, fotografie, grafiche, video…).

 Possono essere pianificate anche le piattaforme, gli hashtag, le menzioni, i tag di persone, i tag di prodotti…

 

3. Quale canale social scegliere?

 I social network sono nati inizialmente con una funzione di svago. Si è presto capito che potevano anche rappresentare una vetrina per le aziende e i professionisti per entrare in contatto con i potenziali clienti. Alcune piattaforme sono più adatte di altre. Perché?

all social media icons

 Le piattaforme più diffuse e informazioni sulle loro caratteristiche ci possono venire in aiuto per scegliere quale canale social è il più adatto per pubblicizzare il tuo lavoro.

Ogni piattaforma ha caratteristiche che la rendono più adatta per qualcuno e meno per qualcun altro… Analizziamo le principali piattaforme social più diffuse in Italia.

 

Ieri Facebook, oggi Meta

 Lo abbiamo chiamato Facebook per molti anni ma ora, che ci entri in testa o meno, si tratta di Meta.

Meta è un impresa americana che gestisce i canali di Facebook, Instagram, Whatsapp e Messanger, che sono quindi i “prodotti” dell’azienda.

 

Facebook

Facebook è il colosso che conta miliardi di iscritti sulla piattaforma. Verrebbe subito da pensare che sia il social media perfetto… ma è davvero così? O è così per tutti? Vediamo i Pro e i contro di questo canale.  

 Perché scegliere Facebook?   

  • Se lo scopo è quello di creare una community, grazie ai gruppi facebook è il social media ideale. Una community è uno strumento importante per far crescere una base di utenti con cui intrattenere delle relazioni.
  • L’età media degli iscritti su Facebook è molto cresciuta nel tempo, ottimo se il nostro pubblico non è dei più giovani (tipo noi).
  • Puoi condividere link cliccabili al tuo sito web o al tuo blog nei tuoi post (non tutte le piattaforme lo consentono).
  • Un altro punto a favore di Facebook è la moltitudine di strumenti di marketing che mette a disposizione per la creazione di campagne pubblicitarie (le sponsorizzate)
  • Ha strumenti potenti per l’analisi dei dati, gli insight, di cui parleremo ancora. 

 Quali sono gli svantaggi nell’uso di Facebook? 

  • nonostante gli iscritti siano moltissimi, la copertura organica che gli algoritmi permettono alle pagine aziendali è molto scarsa.
  • Per ottenere buoni risultati bisogna considerare di fare sponsorizzate a pagamento.
  • Molto spesso gli algoritmi di Facebook cambiano, e quindi si deve rivedere la strategia impostata in precedenza 

 Cosa pubblicare su Facebook? 

 Su Facebook ci sono vari formati per i tuoi contenuti che si possono pubblicare:

Immagine singola

Una foto, una locandina, una grafica… ad esempio una fotografia del tuo staff o della promo in arrivo.

Carosello

è una piccola galleria di immagini. 

Video

I video sono molto diffusi e molto importanti per comunicare i messaggi. Gli utenti di Facebook passano molto tempo a guardare i video. Un esempio backstage di come lavorano nel tuo ufficio o come realizzano un prodotto;

Storie

Anche su Facebook è possibile condividere le storie. condividi piccoli momenti di quotidianità.

Dirette Live

Coinvolgi direttamente il tuo pubblico come se fosse li con te, ad esempio durante un evento che hai organizzato.

Link esterni a Facebook

Puoi condividere link a pagine del tuo sito web, ad articoli del tuo blog, ad una landing page o a qualsiasi contenuti interessante trovato in rete che desideri condividere sul tuo profilo. 

 

Instagram 


Un’immagine vale più di mille parole”, questo potrebbe essere il motto di Instagram. Il social media visivo per eccellenza, che punta tutto sui contenuti visivi, sia foto che video (soprattutto grazie all’introduzione di Instagram Reels, rivale di TikTok).

feed instagram


Perché scegliere Instagram? 

  • Instagram è il social media adatto se vuoi fare storytelling del tuo brand con contenuti visuali d’impatto.
  • Aumenta il coinvolgimento con Stories e i Reels.
  • Instagram è adatto alle aziende che lavorano con prodotti fisici, che che possono essere mostrati attraverso la fotografia (arredamento d’interni, moda, accessori e gioielli, abbigliamento…).
  • C’è la possibilità di creare uno shop e vendere direttamente sulla piattaforma. 
  • Il pubblico presente su questo social media rientra in una fascia d’età più giovane rispetto a Facebook.

 

Quali sono gli svantaggi nell’uso di Instagram? 
  •  E’ importante pubblicare dei contenuti efficaci e d’impatto per poter emergere.
  • Instagram offre strumenti per il fotoritocco molto limitati;
  • Il layout e il formato sono standard, e quindi bisogna rispettare le impostazioni di default. 

 

Cosa pubblicare su Instagram? 

 Ecco i formati che si possono pubblicare su Instagram:

 Immagine singola

prova con le prodotto che vendi, del tuo staff, del tuo locale;

Carosello di immagini

Foto, immagini, grafiche ma rigorosamente di formato quadrato! I caroselli sono diffusi per condividere i contenuti informativi,;

Stories

Le Storie sono perfette per catturare momenti del dietro le quinte della tua azienda, per proporre sondaggi o creare engagement con il tuo target;  

 Reels

Mostra come realizzi i tuoi prodotti, come svolgi il tuo lavoro;

Video

Crea video promozionali dei tuoi prodotti o servizi; 

 

Linkedin 

 LinkedIn è definito il “social media per i professionisti”. Questo social è orientato al lavoro e alla condivisione delle competenze professionali. Permette di creare presentazioni aziendali professionali e dettagliate grazie alle pagine aziendali ma è uno strumento adatto a pubblicizzare anche freelancer e liberi professionisti.

Perché scegliere Linkedin? 

  • Linkedin è il social network per eccellenza se ci si occupa di B2B.
  • Permette di trovare collaboratori, fornitori o altri imprenditori nel mercato di riferimento
  • Essere presenti su questa piattaforma è sinonimo di autorevolezza, e di conseguenza può migliorare la reputazione del brand
  • Questo canale offre moltissimi strumenti per il mercato del lavoro
  • Ottimo per chi si occupa di selezione del personale
  • Su Linkedin, nonostante si possano creare le proprie pagine aziendali, viene data ampia importanza ai profili personali
  • Anche su LinkedIn è possibile partecipare ai gruppi e condividere gli stessi interessi
Perché non scegliere Linkedin? 
  •  In base al vostro mercato di riferimento, LinkedIn potrebbe non essere la scelta più indicata per parlare con il vostro pubblico.
  • Se la vostra strategia è molto commerciale.

Cosa pubblicare su Linkedin? 

 Ecco i contenuti che si possono pubblicare su Linkedin:

 Foto o immagine singola

ricorda che Linkedin è un social media in cui sono presenti professionisti, quindi le tue foto dovranno essere in linea con questo target…niente gattini, anche se sono adorabili!; 

 Carosello di foto

come per Instagram il gruppo di foto può essere utile per i contenuti informativi; 

 Video; 

 Articoli

un contenuto molto importante su Linkedin è l’articolo, che ti permette di mettere in mostra le tue abilità! 

 

ieri Twitter, oggi X 

 Twitter, ehm, pardon, X, è un social media molto differente da tutti gli altri che ha creato un nuovo modo di comunicazione: il microblogging.

Perché scegliere Twitter? 

  • Twitter ti permette di relazionarti con il tuo pubblico in maniera veloce e immediata.
  • E’ uno strumento ideale per l’assistenza clienti, che può operare 24/24.
  • Si possono inoltre conoscere i trend in tempo reale, e poter cavalcare l’onda, sfruttando il real time marketing. 

Perché non scegliere Twitter?  

  • Non dovresti scegliere questo social media se il tuo obiettivo è quello di vendere dei prodotti. 
  • Inoltre se il tuo è un business locale, sarebbe solo uno spreco di risorse ed energie pubblicare contenuti su un social su cui si collega il mondo intero!  

Cosa si può pubblicare su Twitter?  

Ecco i contenuti che si possono pubblicare su Twitter:

Tweet con immagini;
Tweet con video;
Tweet con link esterni;
 

TikTok

TikTok è il social media del momento, che ha avuto una forte crescita, soprattutto tra i giovanissimi, ma non solo. 

 Perché scegliere TikTok?  

  • Su questa piattaforma è presente un pubblico giovane, che spende, acquista e ha fiducia nei brand che segue
  • Su TikTok ci sono anche aziende e liberi professionisti (come avvocati, dottori, commercialisti e professionisti) che interagiscono con il loro pubblico parlando di tematiche rilevanti nel loro settore e dando informazioni utili.  

Perché non scegliere TikTok?  

  • Bisogna essere capaci a creare dei contenuti video d’effetto.
  • Se il target non è giovane (o giovanissimo) questo canale è il meno indicato per raggiungerlo.

Cosa pubblicare su TikTok?  

Reels!

Su questa piattaforma si possono pubblicare video della durata di 15 secondi, 1 minuto oppure 3 minuti. 


Creare contenuti per i social network 

Contenuto, contenuto e contenuto. Una parola che abbiamo ripetuto mille volte! Ora, (finalmente, direte voi!) vediamo cosa significa, come crearlo, quali strumenti usare e come capire il momento giusto per pubblicarlo.

Il contenuto è 

un’informazione persuasiva che coinvolge e diverte. 

Secondo la definizione di Joe Pulizzi, fondatore del Content Marketing Institute.

Dimentica i copia e incolla o impara a copiare come fanno gli artisti: 

  1. fai ricerca, 
  2. prendi ispirazione, 
  3. rielabora.

Ci sono moltissime tipologie di contenuti che potresti pubblicare. Questi variano in base tuo business, alla tua creatività e ai formati consentiti dalle piattaforme.

Se sei un avvocato puoi dare consigli o spiegare una legge in voga in quel momento, se sei un dottore potresti dare consigli, se sei un commercialista potresti far vedere dei trucchi per compilare un F24 e così via!

Come possiamo trasmettere quest’informazione coinvolgente e divertente al nostro pubblico? 

Una delle caratteristiche principali del contenuto di valore è che questo contenuto non necessariamente parla del prodotto o servizio che vendi. Non è quindi legato all’acquisto immediato, ma riesce a coinvolgere, fidelizzare e attrarre le persone tramite contenuti generosi, validi e utili.

 

Idee per creare contenuti di qualità  

 Tutorial 

 Sei un ristoratore? Allora potresti riprendere il cuoco intento nella preparazione del piatto più gradito del locale! Oppure sei un parrucchiere? Allora potresti far vedere al tuo pubblico come fare a casa una piega degna di un red carpet! Insomma, pubblicare dei tutorial dà informazioni preziose e utili ai tuoi potenziali clienti.

Mostra come lavori 

Mostrare, con dei semplici video o delle foto, come lavora la tua azienda è un’ottima strategia per creare coinvolgimento con il tuo pubblico.

Fai entrare il tuo potenziale cliente all’interno della tua azienda mostrandogli i dietro le quinte, o come lavori tu e il tuo staff!

Sondaggi e ricerche come infografiche 

Sondaggi, statistiche e ricerche sono molto interessanti, ma nessuno ha voglia di leggersi un documento lungo e pieno di numeri. Ecco quindi che le infografiche ci vengono in aiuto, permettendoci di condividere informazioni e dati con creatività!

Webinar e video

Parla direttamente con il tuo pubblico. E’ importantissimo tenere un contatto e accorciare le distanze. Parla di qualcosa che sia utile per chi ti segue e per coloro che vuoi raggiungere online  o non ti staranno ad ascoltare!

E-book e freebie

Un altro contenuto di valore che puoi condividere nei tuoi profili social sono manuali e e-book in cui illustri dettagliatamente qualcosa che il tuo pubblico non può lasciarsi sfuggire! Se sei un copywriter, potresti scrivere un e-book con alcuni consigli ed esercizi pratici per imparare a scrivere!

Se sei un consulente, potresti scrivere un e-book “Le 10 migliori tecniche per vendere i tuoi prodotti” e renderlo disponibile gratuitamente in cambio dell’iscrizione alla tua newsletter da parte del tuo potenziale cliente!

 

Le collaborazioni

Una strategia di social media marketing efficace per raggiungere una nuova fetta di pubblico coinvolge le collaborazioni. La funzione Instagram Collabs, permette infatti di condividere dei post su Instagram in collaborazione con un altro account.


Risorse e strumenti per creare e pianificare i tuoi contenuti

Hootsuite

consente di schedulare e pianificare i post su più social media. Si possono inoltre monitorare gli insight degli account, e quindi le prestazioni.

Buffer

come il software precedente consente di gestire più account social contemporaneamente;

Canva

uno strumento online (quindi non devi scaricare niente) che serve per creare progetti visivi come presentazioni, infografiche, volantini e post per i social media. La sua interfaccia è molto intuitiva e ciò lo rende molto facile da usare. Con un po’ di pratica riuscirai a creare grafiche accattivanti per il tuo pubblico. 

Infogram

uno strumento molto utile per creare infografiche per mostrare al tuo pubblico dati e informazioni utili in maniera creativa;

Storyset

una libreria gratuita che contiene illustrazioni personalizzabili nelle animazioni e nei colori;

ILovePdf

uno strumento online che permette di gestire i tuoi documenti pdf. Puoi anche creare degli ebook o documenti.


GoToWebinar

un software che permette di organizzare webinar di successo.


CapCut

editor di video tutto in uno, con strumenti di IA, e possibilità di collaborare in team. Offre innumerevoli risorse per la creazione dei tuoi video.


Pinterest

un social media che offre milioni di ispirazioni e spunti per creare i tuoi contenuti.


Quando pubblicare sui social media

Dopo aver visto cosa pubblicare e con quali strumenti creare il tuo contenuto è giunto il momento di pubblicarlo!

Non è semplice trovare il momento giusto per pubblicare contenuti, in realtà questo non esiste.

Quando pubblicare quindi? Il segreto è scoprire quando il pubblico si trova online, ovvero il momento in cui i nostri clienti si collegano a internet e ai social media.

 

Analizza i dati degli insight

Come capire quando i tuoi clienti sono online e molte altre informazioni preziose come: la copertura dei post, il rendimento, le interazioni, il numero di follower e like ricevuti (e davvero molto, molto altro)?

La risposta è semplice: analizzando i dati degli Insight dei tuoi account. In queste pagine, piene di numeri e percentuali, puoi trovare molte ricche informazioni sull’andamento del tuo profilo per ottimizzare il tuo rendimento.

 

Gli algoritmi

Sicuramente avrai già sentito la parola algoritmo nell’ambito di internet.

Gli algoritmi non sono formule magiche incomprensibili, ma sono un mix di regole e dati che selezionano i contenuti che l’utente visualizzerà sulla piattaforma.

Gli algoritmi sono programmati (dall’uomo) per svolgere queste operazioni in modo automatico, continuo e super veloce.

Questi algoritmi cambiano in continuazione, non sono sempre gli stessi, ed è quindi difficile capire quali sono i contenuti che hanno una maggiore visibilità. Analizzare regolarmente i dati è sempre la best practice da seguire.


Conclusioni

Siamo arrivati in fondo a questo articolo: hai imparato cosa vuol dire creare contenuti di valore, quali tipologie di contenuti creare, con quali strumenti puoi farlo e come trovare il momento migliore per pubblicarli.

Adesso la palla passa a te: scopri cosa i tuoi clienti vogliono sapere e accontentali pubblicando i tuoi contenuti di valore.

E tu sai come gestire i tuoi canali social? Raccontaci nei tuoi commenti le tue esperienze!

Sei un pro dei social media? Considera la nostra partnership commerciale!

Acquista online i servizi di social media marketing

Sei in difficoltà? E’ umano e, come abbiamo visto, i social sono un mondo articolato e complesso.

Fatti una chiacchierata con noi per capire come raggiungere i tuoi clienti attraverso il social media marketing. Oppure

crea il tuo corso sul social media marketing personalizzato!

shop online

Stai cercando un servizietto facile-facile e veloce-veloce e vuoi avere contenuti creativi da pubblicare sui tuoi social, senza faticare?

Prova questo e ci pensiamo noi: Banner per social media e blog

Altro sul marketing che potrebbe interessarti

Apri chat
Scan the code
Chatta con Comunicazione Chiara
Ciao, sono Chiara, come posso esserti utile?